Una vita dentro una canzone – 12: Love will tear us apart (Joy Division)

01

Ci dividerà, ci farà a pezzi, ci distruggerà. Lo sappiamo in anticipo, io e te. Ci massacrerà, ci infilerà dentro un tubo vuoto, ci costruirà attorno un muro sopra il quale non riusciremo a lanciare i nostri occhi, annullerà i suoni e i rumori fuori dalle nostre orecchie e rimarrà solo il tonfo sordo del cuore a picchiarci dentro gli interstizi del cervello. Sappiamo bene che sarà così.

Inizieremo a sbriciolarci quando la routine morderà più di quanto avrà fatto il giorno prima. Quando le emozioni avranno smesso di crescere. Quando le strade non cercheranno più l’ambizione di andare, troppo impegnate a slegarsi dai risentimenti. Sarà allora che il nostro tempo incomincerà a rimanere indietro. E a girarsi dall’altra parte, come avremo iniziato a fare quando ci ritroveremo a letto.

L’amore ci farà a pezzi di nuovo quando il rispetto che portiamo per l’altro non avrà più dentro sangue, lacrime, odore, urgenza di caracollarci in strada per raggiungerci, bisogno di guidare tutta la notte solo per regalarci un paio di scarpe o un teschio di bufalo, difetti da esporre perché i difetti sono come l’aria. Quando non ci sarà necessità neanche di guardarci negli occhi per capire che qualcosa di così buono semplicemente non potrà più funzionare.

02

Procederemo col solo nostro sapore in bocca. E saremo così pieni di noi che non ci accorgeremo come facilmente la disperazione si impadronirà di ciò che saremo diventati. Piangeremo nei sogni, ma la nostra camera non smetterà di essere fredda. L’amore ci farà a pezzi, ma non ci rassegneremo mai a tenerlo fuori dalla porta. Ci abbandoneremo a ogni sua successiva apparizione e non avremo scampo nel consegnarle anche il nostro prossimo spasmo.

03

Siamo nati per annichilirci. Per dar fondo all’inquietudine verso cui ci portano le ali dell’amore. Troveremo sempre un seggiolino vuoto sulla ruota panoramica e noi, accartocciati sotto l’unica fessura da cui riusciamo a sbirciare l’esistenza, ci siederemo sopra. E via di nuovo daccapo verso il tutto, finché di nuovo il tutto diventerà niente.

Ma quando non ci guideremo più danzando oltre il velo che i nostri baci avranno consumato e usciremo dalla tenda del rifugio perché ogni filo sarà stato strappato, continueremo a sognare di condurci oltre il panico, fin dove staremo al sicuro, e a farci toccare con le mani nude. Ian, dici che saremo di nuovo vivi anche se saremo presi entrambi sotto o sopra al nostro amore?

 04

A LIFE WITHIN A SONG – 12: LOVE WILL TEAR US APART (JOY DIVISION)

05

It will divide us, it will tear us apart, it will destroy us. We know it in advance, me and you. It will wipe us out, it will get us into a vacuum tube, it will build a wall around us so high we’ll be unable to cast our eyes out, it will call sounds and noises off our ears and the deaf beat of our heart will be the only one to hit inside the interstices of our brain. We know sure as hell it will happen this way.

We’ll start to crumble when routine bites hard more than it will have done the previous day. When emotions will have finished to grow. When the streets won’t search for the ambitions to go ahead anymore, too much committed to come undone from resentments. It will be the point that our time will start to fall behind. And turn away on its side, the same we’ll do sooner or later in the bed.

Love will tear us apart when respect we pay to each other won’t include anymore blood, tears, smell, needs to launch ourselves in the street to meet the other, the need to drive all night long just to buy some shoes or a buffalo skull for the other, flaws to expose because the flaws are just like the air. When it’s not necessary to look into our eyes to realize that something good simply it won’t run anymore.

06

We’ll go on only with our smell in our mouth. And we’ll be so self-assured to be unable to recognize how easily desperation will take possession of what we’ll have become. We’ll cry out in our dreams, but our bedroom won’t stop to be cold. Love will tear us apart, but we’ll never resign ourselves to keep it outside the door. We’ll rest ourselves to each its following appearance and we’ll have no recourse in delivering also our next convulsion.

07

We were born to wreck us. To draw down the foreboding towards the wings of love take us. We’ll always find a free seat on the Ferris wheel panoramic and so, curled up under the sole crack from which we can peep our existence, we’ll seat on it. And so, here we go from the beginning toward the whole, until again the whole will become nothing.

But when we don’t dance us through the curtains that our kisses will have outworn and get out the tent of shelter because every thread will be torn, we’ll go on dreaming to dance us through the panic ’till we’ll be gathered safely in and being touched by naked hands. Ian, do you think we’ll be alive again even if the both of us is caught beneath or above our love?

08

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...