Il capolavoro? Un fiasco mai sentito. Poi il Tempo…

“La Traviata ieri ha fatto un fiascone e peggio, hanno riso…” La vera pena per Giuseppe Verdi non fu certo vergare queste righe all’amico Angelo Mariani, direttore d’orchestra che tanta importanza ebbe nella vita del Cigno di Busseto. No, ad abbatterlo fu proprio il dileggio con cui gli spettatori della Fenice di Venezia il 6 … More Il capolavoro? Un fiasco mai sentito. Poi il Tempo…

Alessandro Carrera: le canzoni e la nostra memoria

A proposito dei cervelli italiani esportati all’estero, Alessandro Carrera, professore di Letteratura Italiana e di Culture e Letterature del Mondo alla University of Houston, occupa un ruolo particolare per chi, al suo essere formichiere di libri, ama la musica. In particolare per chi segue la parabola creativa del Premio Nobel Bob Dylan, di cui Carrera … More Alessandro Carrera: le canzoni e la nostra memoria

Elio Battaglia, il Maestro della voce

Ha segnato profondamente la didattica del canto. Di lui il celebre critico Massimo Mila scrisse che con le sue lezioni aveva trasformato il Conservatorio di Torino in una longa manus di quello di Vienna. Prima, come baritono, fu il primo cantante italiano a dedicarsi ai livelli più alti al concertismo liederistico, poi decise di dedicare … More Elio Battaglia, il Maestro della voce

Camarella & Facchini: lo swing che non ha età

Ma chi l’ha detto che il tempo passa? Meglio: chi ha la prova che il tempo abbia solo un movimento lineare volto a dar presente al futuro? L’album dell’illusione temporale, così ricco in letteratura con i testi di Pirandello e Borges, s’impreziosisce con un neanche tanto piccolo contributo musicale di sponda italiana. L’Anita Camarella & … More Camarella & Facchini: lo swing che non ha età

Alessandro Bianchi e il suo viaggio senza fine tra jazz, pianoforte e insegnamento

Natali sul Lago Maggiore a Verbania nel 1959. Per trent’anni di stanza a Milano e ora di nuovo nella casa in cui è nato e cresciuto. All’età di nove anni si sedette al pianoforte e da allora non si è più alzato. In mezzo, studi regolari e severi in lunghi corsi sotto la guida di … More Alessandro Bianchi e il suo viaggio senza fine tra jazz, pianoforte e insegnamento

Gaetano Santangelo, chiamatelo Sir Amadeus

A Salerno la culla, a Milano da quando compì tre anni e pertanto milanese con un accento nell’eloquio più meneghino di quello di un Giovanni D’Anzi, aplomb puramente british, classe 1935. Gaetano Santangelo è il papà di Amadeus, la testata che, nel sistema massmediatico del nostro Paese, apparve nel 1989 come una novità di assoluto … More Gaetano Santangelo, chiamatelo Sir Amadeus

Marcello Veneziani: la Voce Umana in cento irregolari

Questo libro è un autentico romanzo. Mettendo le mani sulla celebre definizione simenoniana, questo è un vero roman-roman. Ma non lo troverete negli scaffali della narrativa. Se avete ancora la virtù di acquistare libri in libreria dovrete dirigervi verso la critica letteraria o quella politica. Lo ha scritto Marcello Veneziani, si intitola Imperdonabili e reca … More Marcello Veneziani: la Voce Umana in cento irregolari

Il secondo? Vivrà in eterno. Parole (e musica) di Luca Bonaffini

Una vita da burattinaio di parole. Nelle strade blu della canzone, lungo il respiro di una storia consegnata a un libro, dentro il perimetro di un palco di teatro. Luca Bonaffini, figlio di terra mantovana, classe 1962, è stato per anni l’ombra di luce di Pierangelo Bertoli, accompagnandolo nella stesura delle canzoni, sostituendosi come autore … More Il secondo? Vivrà in eterno. Parole (e musica) di Luca Bonaffini

Sulle montagne russe con Bruno Giordano

Nel mondo della comunicazione i suoi gol sono le antologie targate Rai dedicate ai grandi dello spettacolo e dello sport, caratterizzate da uno story-telling delicato e incalzante, tra immagini di repertorio e testimonianze raccolte per l’occasione. Da Alberto Sordi a Stanlio & Ollio, da Totò a Renato Rascel, e via via Domenico Modugno, Fausto Coppi, … More Sulle montagne russe con Bruno Giordano

Confessioni di un presidente di seggio

Vi chiamano presidente e qualche volta sentite pure nella loro voce l’iniziale maiuscola. Vigili, agenti di polizia, rappresentanti di lista, personale della scuola, giornalisti. C’è rispetto. Poi, se il vostro ego viaggia veloce e libero sulla Carmelo Bene Avenue ci potete anche vedere della deferenza. Potete essere eroi per un giorno intero con resto mancia. … More Confessioni di un presidente di seggio