Una vita dentro una canzone – 42: It’s Good To Be King (Tom Petty)

199afe7bdf9dd608bf66684d5c417555

È bello essere re, anche se solo per un po’. D’accordo, lo so, è stato già detto e cantato. Eroi anche per qualche spicciolo di tempo. Mi capita di pensarci però. Entrare come camminando sul velluto per dar loro il sorriso che si attendono. Sentirsi sballato per tutto quel momento e finché dura non cadere mai.

Io che all’improvviso cambio forma e tutti che mi salutano come un re. Oh sì, avviene nella mia piccola città ma è tutto il mondo che prende a oscillare attorno a me. Questo accade quando divento re. Lascio gli ormeggi senza pensare che poi riprenderò il mio corpo.

b829de119c1a4f86a672d92eb151d761

Viene lui mica sono io a chiamarlo. Il sogno intendo. È lui che ha la necessità di abitarmi e portarmi dove anche un cieco vede e il passo dello zoppo si fa regolare. Dove gli aranci sono grandi come meloni e io faccio a modo mio tutto quel che voglio fare.

Se poi mi accade a fine giornata mi pervade un senso di pace che mi sposa col mondo quando tutto svanisce. È bello essere re quando ti senti di poterlo diventare. È bello quando sai di esserlo senza doverti indossare il costume per crederci. Si mescola ogni proporzione e in ogni tuo gesto appare l’armonia del mondo.

È così bello che l’abbaio del bulldog e il canto del canarino suonano come due contrappunti all’interno una sinfonia. Una sinfonia della quale io sono il re e che tutti suonano per me. E la prendo perfino di buonumore quando penso che diventerò davvero re il giorno in cui i cani avranno le ali. Intanto volano i calabroni e so che un giorno lo faranno anche i cani.

solitary-figure-flight-deck-aircraft-carrier-sunset-preview

Sono là fuori e respiro dentro il mondo che ho creato, mi aiuta a sentire più vicino chi incontro, gli amici che non ho voluto dimenticare e se c’è una piccola regina che non è voluta scappare faccio entrare anche lei.

È bello essere re, qualunque sia il prezzo che pago. Avere un posto nella mia mente in cui entro ogni volta. Ogni volta che perdo il calore del tempo. Ogni volta che ho bisogno di diventare re. Poco importa se poi bestia ritorno.

A LIFE WITHIN A SONG – 42: IT’S GOOD TO BE KING (TOM PETTY)

MV5BN2NlMmFhOGEtMGJlMC00ZGYwLWE1NzgtZmRkNzZjMzIzZmYzXkEyXkFqcGdeQXVyMTc0MjMwMzc@._V1_

It’s good to be king, if just for a while. Ok I know, it has been already said and sung. Heroes even for a comma of time. But it happens to me thinking about it. Going into like walking on velvet just to give them the smile they wait for. Getting high and never falling down.

It happens that suddenly I change my shape and everybody greets me as if I were a king. Ok it happens in my little town but it’s like the whole world starts to swing all around me. This happens when I become king. I cast off the moorings without thinking I’ll get back my body.

It comes to me without a call. The dream I mean. It takes me where even the blind sees and the step of the lame is regular. Where oranges are as big as melons and I do everything I want in my way.

maxresdefault

If it happens at the end of the day I’m overwhelmed by a feeling of peace that marries to the world even when everything fades away. It’s good to be king when you feel you can be it. It’s good when you know you are a king without a costume to put on. Each proportion mixes and in every gesture of mine it appears the armony of the world.

It’s so good that the barking of the bulldog and the singing of the canary play two counterpoints within the same symphony . A symphony in which I’m the king and that everybody plays for me. And I feel good when I think I’ll really turn into a king when dogs get wings. For now hornets fly and I know that a day even dogs are going to imitate them.

51uVLRMjiAL._AC_SX466_

I’m out there and I breathe within the world I created, it helps me to feel closer those who I meet, friends I didn’t want to forget and if I find a little queen who doesn’t want to run away I let go in even her.

It’s good to be king, whatever the price I pay. Taking a place in my mind every time I get in. Every while I miss the warmth of time. Every while I need to become king No matter then if I return a beast.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...