Il cantante

01Perché non la smettete di adorarmi e non ascoltate invece come sto cantando? Non vi accorgete che sto cantando da schifo? Questo vorrebbe dire il cantante. Ma non lo dice perché deve continuare la canzone che ha appena iniziato e dopo un verso deve attaccare subito quello successivo. Non c’è spazio per altro. Deve aspettare che la canzone finisca. Ma ora non sa se tra tre minuti e trentaquattro secondi si ricorderà che deve dire una cosa. Quella cosa. La deve proprio dire, anche se in genere lui scopre cosa vuole dire soltanto nel momento in cui lo dice.

Potrebbe accelerare il ritmo, renderla più rock and roll e chiuderla prima. Oppure parlarla, i pezzi spoken-word rappati si ficcano direttamente in testa e con l’uso della mano si possono disegnare linee nell’aria che non significano niente, ma che fanno tanto figo.02

Però dovrebbe avvisare prima la band. Perché è dall’inizio della tournée che la suona così. No, solo una perdita di tempo e allora tanto vale. Sole, allodole, viole. E poi amore, cuore, sapore, calore. Dolore no, in estate non si può. La canzone ha fine. Il pubblico è un boato. I fan attaccati alla transenna gocciolano di un’unica commozione. Il cantante non dice. Il cantante si sente l’uomo più solo al mondo.

 

 

THE SINGER

03

Why don’t you stop up adoring me and listen how I’m singing? Don’t you realize it sucks how I’m singing? The singer would say this. But he doesn’t because he must go on with the song he’s just attacked and after this line he must go ahead with the forthcoming one. There’s no space for anything else. He must wait for the song to end. But now he still doesn’t know if, after the next three minutes and thirty-four seconds, he’s going to remember that he must say something. That thing. He must really say it, even though he usually realizes what he wants to say only in the precise moment he’s been saying it.

He could accelerate the rhythm, making the track more rock and roll so to close it before. Or speak it, the urban spoken-words tracks stick directly into the mind and the singer’s fingers can mark lines in the air that mean nothing but they’re so cool.

But he should warn the band first. Because it’s since the beginning of the tour that the band has been playing it this04 way. No, it’s just a waste of time and it’s not worthwhile. Sun, fun, kiss, bliss. And then, Love, dove, it fits like a glove. Pain. No, it’s summer. It doesn’t fit. The song ends. The audience roars. The fans at the crush barrier they’re seeping out in a neverending emotion. The singer doesn’t say. The singer feels he’s the most lonely human being on earth.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...