Una vita dentro una canzone – 15: The Mercy Seat (Nick Cave)

01.

Non ho paura di chi mi viene prendere a casa. Non ebbi paura quando mi portarono al braccio della morte e incominciai a morire di una morte lenta, lenta, lenta, lenta. Non ho paura quando ripenso che sono innocente. Non ho paura del trono della misericordia. Non ho paura quando penso che un giorno la mia testa brucerà.

Non mi fa paura la verità. Non ho paura di capire il senso dei segni. Non mi fanno paura i muri. Non ho paura del caldo. Né del freddo. Non ho paura di vedere il volto di Gesù nella zuppa. Non ho paura di Gesù. Non ho avuto paura di tatuarmi M.A.L.E sulle nocche di una mano. Non ho paura di leggere B.E.N.E su quell’altra.

Non ho paura di sentire il mio corpo andare a fuoco. Non ho paura di sentire che Dio è lontano, se è lontano. Non ho paura del crocefisso. Non ho paura del legno. Non ho paura dei fili. Non ho paura dei chiodi e non ho paura del martello. Non ho paura dell’eterna sofferenza e dei suoi ceppi. Non mi fa paura il mio sangue ribelle.

02.

Non ho paura degli sguardi stupiti che vedranno la mia testa ardere incandescente. E non avrò paura se penserò che non avevano neanche un movente. Non ho paura della menzogna per menzogna. Non ho paura di non aver niente da perdere. Non ho paura della misericordia che lascia il profilo di quello che sono ora.

Non ho paura della verità distorta. Non mi fa paura quando dicono vita per vita per giustificare che dovrò bollire. Non ho paura dell’occhio luminoso. Non ho paura della testa rasata. Non ho paura della testa piena di fili. Non mi fa paura ripensare al tempo fino al secondo prima di quando tutto è iniziato.

Ma soprattutto di una cosa non ho paura. Non ho paura di morire.

E soprattutto solo di una cosa ho paura. Ho paura di avere mentito.

03

 

A LIFE WITHIN A SONG – 15: THE MERCY SEAT (NICK CAVE)

04

I’m not afraid of the ones who come to take me from my home. I wasn’t afraid when they took me and put me in Dead Row beginning to die slowly, slowly, slowly, slowly. I’m not afraid when I think over the fact I’m innocent. I’m not afraid of the mercy seat. I’m not afraid when I think my head will burn one day.

I’m not afraid of the truth. I’m not afraid to understand the meaning of the signs. I’m not afraid of the walls. I’m not afraid of the heat. Neither of the chill. I’m not afraid to see the face of Jesus in my soup. I’m not afraid of Jesus. I wasn’t afraid I tattooed E.V.I.L on the knuckles of one hand. I’m not afraid to read G.O.O.D on the other one.

I’m not afraid to feel my body burning away. I’m not afraid to listen that God’s far away, if he’s far away. I’m not afraid of the crucifix. I’m not afraid of the wood. I’m not afraid of the wires. I’m not afraid of the nails and I’m not afraid of the hammer. I’m not afraid of the eternal pain and of its stocks.I’m not afraid of my rebel blood.

05

I’m not afraid of the amazed eyes that will see my head burning incandescent. And I won’t be afraid if I think that they hadn’t even a motive. I’m not afraid of a lie for a lie. I’m not afraid to have nothing to lose. I’m not afraid of the mercy that leaves the profile of what I’m now.

I’m not afraid of the falsified truth. I’m not afraid when they say a life for a life to justify I must boil. I’m not afraid of the luminous eye. I’m not afraid of the shaved head. I’m not afraid of my head full of wires. I’m not afraid to think over the time until a second before it all began.

But above all I’m not afraid to die.

And above all I’m afraid of just one thing. I’m afraid I told a lie.

06

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...