Una vita dentro una canzone – 6: Society (Eddie Vedder)

02

Io non so dove tutto ebbe inizio. Nemmeno quando incominciò che smisi di vedere i tuoi occhi, di sentire il rumore dei tuoi passi. Di accorgermi di te. Di accorgermi che ci fossi solo tu. Ricordo solo che riuscii a leggere solo una parola: niente.

Anche un’altra, in verità: nessuno. Niente e nessuno, che razza di mondo si può costruire con niente e nessuno? Il tempo non valeva la costruzione e così smisi di sanguinare. Niente e nessuno. Per te il vuoto. Per me il mondo intero. Amen. Se ne andò l’avidità. Quella con cui facemmo un patto, accettando di conviverci.

Smisero di sanguinare i miei pensieri quando uscii dal continuare a volere più di quanto avevo in verità bisogno perché, volendo più di ciò che avevo, pensavo di averne bisogno sempre di più ogni giorno che passava e quando pensavo di dover volere più di quello che volevo per poter essere libero allora sì che mi scoppiava la testa.

01

Società ti lascio il mistero di tutto quanto un essere umano possa mettere prima nella sua testa che poi nelle sue mani. Lasciami solo trovare un posto più grande. Ho bisogno di ingerire tanto fiato senza che tu ci sia. Finché non sarò tutto il mio niente e il mio nessuno non sarò veramente libero.

Capisco che al massimo puoi comprendermi più o meno se ti dico che non voglio sostituire il meno al più. Non sono più dentro te. Sarò altrove. Non ti vedo, non ti sento. Non mi raggiungi.

03

Scompaio nel nulla da cui vengo. Dentro cui sono stato sempre immerso, non lascio ceneri dentro cui puoi trovare scintille ancora vive di passioni ardenti. Società, non mi faccio incalzare dal tuo tappeto volante. Perdo di velocità e non aspetto che l’attimo in cui mi avrai lasciato indietro.

E poi non comprendo questa tua natura di afferrare gli anni degli uomini e metterti a riempirli di significati che non fai più uscire dai confini. Perché decidesti che dovevamo cercare un solo senso? Perché ci hai reso schiavi della ricerca di un tuo senso?

Società sei una razza folle, ma come reagisci se ti dico che non sono d’accordo? Cerca la risposta allora, perché il passaggio delle ore non si ferma se vede che c’è solo da raccogliere niente e nessuno.

Società, ma lo vedi quanto riesce a essere ancora grande il mondo?

Esco dalla gabbia. Spero non ti senta sola, senza di me. Non c’è niente di cui vale aver paura.

 04

A LIFE WITHIN A SONG – 6: SOCIETY (EDDIE VEDDER)

 05

I don’t know where it all came from. Nor when it was I began to stop to see your eyes, to hear the noise of your paces. To notice you. To notice that only you was there. I just remember I succeeded in reading one word: ‘nothing’.

Really, one more: ‘none’. Nothing and none, what a fucking world can be built with ‘nothing’ and ‘none’? Time didn’t count for the construction so I stopped bleeding. Nothing and none. For you the vacuum, for me a whole world. Amen. Greed went away. The one we made a deal, accepting to live together.

My thoughts stopped bleeding when I gave up wanting more than I just needed because, wanting more than I just had, I thought I needed it always more one day more and when I thought I ought to want more than I wanted to be free then my head would burst.

06

Society I leave you the mystery of all mankind can put into his head just before than in his hands. Let me find a bigger place. I need to swallow a lot of breath without you. Until I won’t become my ‘nothing’ and my ‘none’ I won’t really be free.

I realize that you can understand me more or less if I tell you I don’t want substitute less to more. I’m not inside you anymore. I’ll be somewhere else. I don’t see you, I don’t hear you. You don’t reach me.

I disappear into the nothing I come from. Inside where I’ve been forever dived, I don’t leave ashes into which you can find still alive sparkles of glowing passions. Society I don’t let your flying carpet chase me. I lose speed and I look forward the moment you’ll have left me behind.

07

And then I don’t comprehend this nature of your to catch yhe years of the human beings and full them with unchangeable meanings. Why did you decide we had to search for just one meaning? Why did you make us slaves in the search of a meaning of your?

Society you’re a crazy breed, but how do you react if I tell you I disagree? Find your answer then, because the passage of the hours it doesn’t stop if there’s only ‘nothing’ and ‘none’ to pick up.

Society, can you see how big can still be my world?

I go out the cage. I hope you’re not lonely, without me. There’s nothing worth to get scared of.

08

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...