Una vita dentro una canzone – 4: Forgetful Heart (Bob Dylan)

01

Il momento è quando capisci che il presente è diventato una lacrima avanzata. Quando ormai passi attraverso le cose e le persone. E non sei tu a non vedere loro. Sono loro a non accorgersi più di te. Hai perduto la capacità di lasciare una traccia, hai il profilo di un fantasma e se provi a tastarti dentro con una mano sei il primo a non trovarci niente.

Sei nello stesso posto di sempre, ma improvvisamente non riconosci più i lampioni, le strade, i rumori delle macchine, i capelli della gente. E sai che questa volta non te la puoi cavare andando a casa a mettere su un film di Scorsese per recuperare i colori che non riesci più a vedere.

Allora ti chiedi: quand’è che torni cuore smemorato? No sai, è che qui c’è un freddo boia e non so se ci arrivo alla fine. Ho lasciato la luce accesa fuori dalla porta. Solo quella è rimasta accesa. Io sono dentro. Perché sì che c’è ancora una porta. C’è sempre stata. La aprivamo ogni giorno e poi non tornavamo che quando il cielo era una coperta nera nera.

Poi te ne sei andato via. Qui un poco piove, un poco il sole, ma ora non me ne accorgo neanche. E poi la notte mica riesco a dormire da solo. Mi cammini nel cervello come un’ombra, io mi sveglio e se me ne è rimasta una me la accendo per vedere se c’è ancora una strada per nascondere il dolore.

02

Cuore smemorato, a chi posso cercare di parlare se non a te. Scusami, ma è così che fermo i giorni. Come se non ce ne fossero più stati dopo. Solo giorni che ricordano giorni. Tutto quel buon tempo passato assieme. Tu ridevi, io ti venivo appresso e ora non mi rimane che il suono della tua voce.

Te lo chiedo di nuovo perché qui più si superano le stazioni più mi sembra di doverti parlare ogni volta più forte per raggiungerti. Io ogni tanto qualche dettaglio lo perdo, ma tu, chi meglio di te potrebbe dire come sono andate le cose?

Cuore smemorato, ce la fai a ricordare? Ce la fai a mandarmi ancora una volta il segnale di quello che eravamo insieme io e te? Sei ancora la risposta alle mie preghiere? Era tanto tempo fa e da allora ogni nuovo anno un tanto di più.

Raccontami ancora come amavamo insieme. Allora, com’è che era? C’era chi amava e chi si lasciava amare. Impossibile essere altro. Impossibile volere oltre. Non torna niente indietro, vero? Senza di te non è che faccia molti passi avanti. Così mi appoggio sulla memoria per non perderti. E le sensazioni piano piano tornano ancora, cuore smemorato senza cui è così difficile vivere.

03

Chi poteva capirmi se non te? Oppure ero io che ti venivo dietro e ti vivevo come si devono vivere le ore. Folle riprovarci, lo so bene. Ora non saprei nemmeno da dove iniziare, troppi gli anni che ho collezionato senza di te. Ma non riuscirei neanche a riconoscermi chiudendo il libro.

Che aridità questa vita trasparente. Cuore smemorato, ma a che servo se tu in silenzio svanirai o sarò io a porgere un orecchio sordo al cielo tuonante?

 04

A LIFE WITHIN A SONG – 4: FORGETFUL HEART (BOB DYLAN)

The moment is when you realize that the present’s a left-over tear. When you pass through the thins and the people by now. And it’s not you don’t see them. It’s that they don’t notice you. You’ve lost your ability to leave a sign, you’ve the profile of a phantom and if you try to touch inside with a hand you first realize not to find anything.

You’re always in the same place, but out of the blue you don’t recognize the streetlamps, the streets, the noise of the cars, people’s hair. And you know that this time you can’t make it out going home, put on a Scorsese movie to get back the colors you can’t see anymore.

So you ask yourself: when do you come back forgetful heart? You know, the fact is that here it’s so cold and I don’t know if I’m able to reach the end. I’ve left the lihet turned on outside. Only that one has remained tutned on. I’m in. Because for sure ther’s still a door. It’s always been there. We would open every day and then we wouldn’t come back ’till the sky was a very black blanket.

05

Then you gone. Here a little bit of rain, a little bit of sunny day, but now I don’t notice at all. An at night I can’t sleep alone. You walk like a shadow in my brain, I wake up and If one has remained I light it up just to see if there’s a way to hide my pain.

Forgetful heart, who can I talk to if not you? I beg you pardon but in this manner I stop the days. As if there hadn’t been more since then. Only days that recall days. All that time passed together. You laughed, I one step behind and now I’ve nothing but the sound of your voice.

I ask you once more because here the more the stations pass by the more it seems to me I’ve to speak every time louder to you. Sometime I miss some detail, but you, who better than you could say how things have gone?

06

Forgetful heart, can you remember? Can you still send me a sign of what we were together me and you? Are you still an answer to my prayers? It was so long ago and since then each new year a “bit” more.

Tell me again how we loved together. That time, what it was like? There was who loved and who was loved. Impossible to be something else. Impossible to want more. We can’t come back, can we? Without you I don’t go any further. This is the reason I lay on memory, not to lose you. And all the sensations they still return little by little, forgetful heart without whom it’s so difficult to live.

Who could understand me if not you? Or it was me that followed you and lived the way the hours must lived? Fool to try it again, I know. Now I wouldn’t know where to start, too many years I collected without you. But on the other side I couldn’t recognize me closing the book.

What a dryness this diaphanous life. Forgetful heart, what good am I if you softly disappear or I turn a deaf ear to the thundering sky?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...